“Noi e gli altri”, la fotografia come ponte relazionale

Sarà inaugurata giovedì 21 aprile alle ore 19 in via Pacinotti la mostra fotografica dei lavori degli studenti del quarto anni del liceo classico realizzati nell’ambito del progetto “Noi e gli altri”. Chi l’ha detto che il latino e il greco si studiano soltanto dalle grammatiche e dai dizionari? Valentina Gennaro, professoressa del liceo, ha ideato un progetto per rendere lo studio delle lingue classiche più interessante e al passo con i tempi. Il progetto si è avvalso della preziosa collaborazione di Chiara Aglieri Rinella, psicologa e psicoterapeuta in formazione, Roberto Collura, esperto in fotografia e video-making e Maria Eliana Madonia, architetto. Il progetto nasce con l’intenzione di creare un modulo interdisciplinare, teorico laboratoriale, su una delle tematiche oggetto di studio nel corso del triennio: l’altro e il modo in cui viene concepito e descritto dagli antichi. È possibile relazionarsi con l’altro servendosi degli schemi descritti nelle opere di Erodoto e Cesare? Nelle loro opere, i due autori rivelano il loro interesse per i popoli con i quali entrano in contatto, descrivendone dettagliatamente le usanze, le tradizioni, i costumi ma, soprattutto, custodiscono preziose testi- monianze sulle varie modalità per entrare in relazione con il diverso. La fotografia si inserisce, così, come strumento per esplorare il mondo emozionale ed intimo della persona: le foto come ponti relazionali con gli altri.

Add your thoughts

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.